la cometa di Halley

Guernica-Pablo Picasso

«Cosa ti serve per essere felice?»
«Non desidero essere felice».
«Supponiamo che tu lo voglia».
«Non vedere soffrire le persone che amo».
«Ami, dunque sei felice».
«Vivo».
«Sei uno di quelli che cercano le comete?»
«Esisto, sono nato, cammino nel mondo».
«Hai delle emozioni, è questo che vuoi dire?»
«Amo le parole, vedono il futuro».
«Avere una casa, un lavoro. Non soffrire la fame, il freddo. Avere un paio di scarpe, non credi che saresti triste se dovessi sopravvivere di stenti?»
«Il cielo non è per i bombardieri, falciano le persone quelli».
Il capomedico della casa di predetenzione di Vetrobaio, Mio Magnifico, si alzò dalla sedia, girò attorno al tavolo e andò a mettersi dietro l’indagato: «Una donna, un film, un piatto di carbonara», sussurrò ponendogli le mani sulle spalle, «ci sarà una cosa che ti fa felice?»
«Fossi felice non m’accorgerei», rispose Mario Fenis infastidito dalla pressione che il medico esercitava con le dita: «Fossi felice, esageratamente felice, morire mi diverrebbe insopportabile».
«Ossessivo pensiero di morte».

Continua qua:   http://www.amazon.it/Crisalide-racconti-s-f-Luigi-Tuveri-ebook/dp/B01D8QYLM0/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1458662873&sr=8-3&keywords=tuveri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...